Preactor diventa Simatic IT Preactor

Simatic IT Preactor splashCon l’acquisizione della britannica Preactor da parte del Gruppo Siemens nel giugno 2013 era iniziato il processo di integrazione dei prodotti di schedulazione e pianificazione all’interno della famiglia Simatic. Dal mese di ottobre 2015 il cammino si concreta ulteriormente nella pubblicazione della versione 2015 del noto strumento di schedulazione avanzata con il nome variato in Simatic IT Preactor: distinto nei due ambiti AS (precedentemente noti come P200, P300, P400 e P500) e AP (precedentemente noto come GMPS).

Disponibili ora nelle versioni Standard, Professional e Ultimate, i prodotti Simatic IT Preactor AS rimangono fedeli alla propria tradizione di potenza, flessibilità e facilità di implementazione, arricchendosi di nuove interessanti funzionalità in un ambito di prezzo sempre straordinariamente conveniente.

La pianificazione della produzione (UniMoRE)

Dal corso di Modelli di Sistemi di Produzione tenuto qualche anno fa presso l’Università di Modena e Reggio Emilia segnalo le dispense di Pianificazione della produzione, liberamente scaricabili e di grande interesse.

La pianificazione della produzione è un processo complesso che coinvolge larga parte dell’azienda (funzioni e risorse) e deve ragionare su previsioni a lungo periodo.
Gli elementi du un piano di produzione sono:

  • MPS (Master Production Schedule)
  • MRP (Material Requirement Planning)
  • Inventory Management
  • Capacity Planning
  • Scheduling
  • Production Control

Data la complessità del problema, i diversi decisori e il lungo orizzonte temporale il processo di pianificazione si realizza normalmente per successive approssimazioni:

  • a . piano a lungo termine molto aggregato
  • b . piani successivi con orizzonti minori e maggior dettaglio

Production Planning : tentativo di pianificazione delle quantità su un orizzonte temporale lungo (6 mesi, un anno). Include dimensionamenti della forza lavoro, delle giacenze di magazzino, della materia prima e altre risorse.
Opera per quantità aggregate (per tipologia o periodo)

Production Scheduling (dispatching): piano di produzione dettagliato che considera individualmente ogni prodotto/ risorsa e definisce esattamente cosa “fanno” nel tempo.
L’orizzonte di pianificazione è limitato (1, 2 settimane, un mese) Nonostante il dettaglio il piano viene modificato nella pratica a causa di: necessità o urgenze impreviste, rottura di macchine, utensili, pezzi, aleatorietà dei dati.

In due pagine mi sembra venire riassunto perfettamente il punto di partenza da cui dovrebbe procedere ogni riflessione in stabilimento.

Preactor Express è ora disponibile in italiano!

In collaborazione con la Preactor International Ltd. abbiamo curato la traduzione in lingua italiana della versione gratuita dello schedulatore, Preactor Express.

A partire dallo scorso giugno tale versione è liberamente scaricabile dall’indirizzo: http://www.preactor.com/Express/Default.aspx.

Naturalmente siamo a disposizione di tutti coloro che desiderassero una installazione personalizzata di Preactor Express.

Tesi dottorale sull’uso della schedulazione nel manufacturing

Compilata da Linea Kjellsdotter Ivert per il conseguimento del Dottorato (PhD) presso la Chalmers University of Technology di Göteborg (Svezia).

In lingua inglese, contiene un riassunto ben aggiornato delle tecniche di utilizzo dell’APS nel mondo dell’industria manifatturiera.

Disponibile al download QUI.

Mettere ordine tra ERP, Lean, APS e MES

Segnaliamo due lunghi posts apparsi nel 2010 – come sempre in Inglese – pubblicati dai Technology Evaluation Centers e dedicati alla complessa interazione tra i software gestionali (ERP), notoriamente incapaci di pianificare nella realtà le attività della produzione, i principi della Produzione Snella (Lean Manufacturing), gli schedulatori (APS) e i sistemi di gestione della produzione (MES).

Da leggere completamente, anche se piuttosto lunghi, perché la visione presentata non sembra essere sostanzialmente mutata negli ultimi 30 mesi.

La schedulazione con Microsoft Excel™

gears-process-flowL’inizio più probabile di ogni tentativo di schedulazione comincia quasi sempre con un foglio di lavoro gestito tramite Microsoft Excel™ fitto di formule.
A tutti coloro che ancora gestiscono la propria schedulazione in questo modo consiglio di visitare il sito Production Planning and Scheduling by Spreadsheet, ricchissimo di tutorials e indicazioni.
Se proprio non volete provare a utilizzare un vero software di schedulazione a capacità finita, almeno potrete migliorare sensibilmente le vostre conoscenze in materia.

Capacità finita o infinita?

Vi segnaliamo un bell’articolo di Daniele Cattaneo comparso sulla rivista Automazione Oggi: in quattro pagine chiarisce egregiamente la tematica principale di cui ci occupiamo (la pianificazione a capacità finita o schedulazione) e perché – non da ieri – il suo utilizzo è altamente consigliato in aggiunta alle funzionalità MRP dei gestionali più diffusi.

L’articolo è scaricabile DA QUI.

Lo schedulatore gratuito

Preactor Express

Ricordiamo ai nostri clienti che il Preactor Group mette a disposizione una versione Express gratuita del proprio software di pianificazione a capacità finita che è facilmente scaricabile a questo indirizzo.

Tra le molte interessanti funzionalità che permettono di “gustare” in autonomia le funzionalità offerte dai livelli superiori è inoltre presente la possibilità di integrazione con Microsoft Excel.

Più di 500 aziende in tutto il mondo hanno già scaricato Preactor Express, registrandosi sul sito del Preactor Group.